Questo articolo è stato letto 9 volte

Illegittima la chiusura di uffici postali senza motivazione

In una recente sentenza il TAR di Milano ha dichiarato illegittima la chiusura dei presidi postali nei comuni, laddove dal provvedimento non emerga l’iter logico attraverso cui Poste Italiane S.p.a. è pervenuta alla decisione di chiusura degli uffici. Lo afferma il TAR Lombardia, nella sentenza n. 2034/2015, precisando che “Nemmeno può – in disparte ogni valutazione sulla sua condivisibilità o meno – supplire ai fini della motivazione quanto dedotto dalla società in sede di argomentazioni difensive, atteso il ben noto divieto di integrazione postuma della motivazione, pacificamente non consentita in sede giurisdizionale (ex plurimis, Cons. Stato, sez. VI, 22.9.2014, n. 4770)”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *