Questo articolo è stato letto 421 volte

Direttiva per l’introduzione e incentivazione del lavoro agile nella PA

Lavoro agile, smart working nella PA

È disponibile il testo della direttiva Madia per l’introduzione e incentivazione di forme di lavoro agile nella PA (smart working) approvata in Conferenza Stato-Regioni la scorsa settimana (25 maggio). La direttiva delinea la possibilità per i dipendenti della PA di svolgere parte delle mansioni di lavoro non in ufficio ma da remoto o con il telelavoro.

Alla direttiva sono allegate le linee guida per aiutare le amministrazioni ad adeguarsi alle novità: telelavoro, smart working, ma anche convenzioni con asili nido e scuole dell’infanzia e altri servizi di supporto alla genitorialità, con particolare attenzione alla promozione della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. “Entro trenta giorni” dall’adozione della direttiva sul lavoro agile nella PA sarà costituito presso la presidenza del Consiglio dei ministri un gruppo di monitoraggio di durata biennale.

>> CONSULTA IL TESTO DELLA DIRETTIVA MADIA SULLO SMART WORKING.

Per approfondire il tema leggi anche l’articolo Lavoro agile nella Pubblica Amministrazione: 3 punti fondamentali.

>> Vai allo SPECIALE sulla RIFORMA MADIA.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *