Questo articolo è stato letto 2 volte

Rifiuti: Sistri,oltre 121 mila accessi da mezzanotte alle 17

Sono stati 121.991 gli accessi a Sistri, il Sistema di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi, dalla mezzanotte alle 17 dell’11 maggio scorso da parte di 65.985 utenti con 21.762 operazioni di movimentazioni rifiuti effettuate con il nuovo sistema che diventera’ obbligatorio da 1 giugno prossimo.
Questo, si legge in una nota del Ministero dell’ambiente, il bilancio numerico del ”click day”, il giorno di test, sotto la supervisione dei carabinieri del Noe che gestiscono il sistema, del Sistri organizzato da Confindustria, Reteimprese-Italia, Lega Cooperative, Confapi e altre associazioni di categoria. Dal punto di vista della funzionalita’ del sistema, continua il ministero, ”il Sistri ha superato la prova nonostante un picco di oltre 20 mila accessi contemporanei a meta’ mattinata.
Tali accessi peraltro nella stragrande maggioranza non erano destinati a testare la funzionalita’ del sistema ma riguardavano procedure di attivazione da parte di imprese che non si erano mai connesse al Sistri. Da cio’ alcuni ritardi registrati nella connessione al sistema.
Oltre ai 121 mila accessi effettuati sono stati registrati 37 mila accessi non riusciti. I mancati accessi hanno riguardato 18 mila imprese. Per 11 mila si e’ trattato di un rinvio in automatico per aggiornare il software, per 4367 di inserimento errato della password da parte degli utenti, per 2314 il mancato accesso e’ stato causato dal disallineamento dei dati delle chiavette USB agli aggiornamenti dei dati amministrativi delle imprese, problema gia’ noto per il quale la direzione del Sistri sta gia’ intervenendo”.
”Complessivamente quindi – conclude la nota – su 83 mila aziende coinvolte i problemi hanno riguardato meno del 3% dell’utenza che ha partecipato al click day, il che puo’ definirsi un pieno successo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *