Questo articolo è stato letto 562 volte

Milleproroghe: nuova proroga per l’obbligo di gestione associata per i Piccoli Comuni

Milleproroghe: nuova proroga per l'obbligo di gestione associata per i Piccoli Comuni

Come segnalato sulla Gazzetta Enti Locali di questa mattina il Governo ha posto la fiducia sul DDL di conversione del Decreto Milleproroghe nel testo proposto in sede referente dalla I e dalla IV Commissione.
L’art.18-bis rubricato “Modifiche in materia di funzioni fondamentali dei Comuni” interviene a differire ulteriormente al 31 dicembre 2020 il termine a partire dal quale diventa obbligatoria la gestione in forma associata delle funzioni fondamentali per i Piccoli Comuni, nelle more dell’attuazione della sentenza della Corte Costituzionale n. 33/2019 e in base alla conclusione del processo di definizione di un nuovo modello di esercizio in forma associata delle funzioni fondamentali dei Comuni.

Si legge negli atti parlamentari che “i termini sono ora differiti al 31 dicembre 2020 nelle more dell’attuazione della sentenza della Corte costituzionale n. 33 del 2019 e della conclusione del processo di definizione di un nuovo modello di esercizio in forma associata delle funzioni fondamentali dei Comuni. Tale processo di riordino è stato avviato con l’istituzione di un tavolo tecnico-politico, presso la Conferenza Stato-Città ed autonomie locali (art. 1, comma 2-ter del decreto-legge n. 91 del 2018) con il compito di definire le linee guida di revisione della disciplina degli enti locali con particolare riferimento ad alcune finalità, tra le quali il legislatore ha esplicitamente indicato il superamento dell’esercizio obbligatorio di gestione associata di funzioni e la semplificazione degli oneri amministrativi a contabili a carico dei Comuni, soprattutto di piccole dimensioni. Ulteriore contenuto-finalità dei lavori del Tavolo è l’avvio di un percorso di revisione organica della disciplina in materia di ordinamento delle Province e Città metropolitane di cui alla legge 56/2014 che ha, fra l’altro, istituito le città metropolitane e ridefinito il sistema delle Province”.

>> FOCUS MILLEPROROGHE.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *