Questo articolo è stato letto 417 volte

Legge Delrio, ANCI: “Riforma ancora incompiuta, il 2018 sia l’anno della definitiva messa a punto”

Legge Delrio, ANCI: “Riforma ancora incompiuta,

“La Legge Delrio è un provvedimento ancora incompiuto: auspichiamo che il 2018 sia l’anno della definitiva messa a punto della riforma e che, insieme al nuovo Governo, si arrivi a modifiche e miglioramenti di un modello di governance che ANCI continua a considerare giusto ed efficace”. Queste le parole del segretario generale dell’Associazione dei Comuni, Veronica Nicotra, parlando  nel corso della prima giornata del Forum dell’Accademia delle Autonomie, organizzato a Roma da ANCI e UPI.

2018, l’anno della riforma della Legge Delrio

Negli anni scorsi le Città metropolitane hanno fatto i compiti a casa – ha ricordato Nicotra -, approvando senza poche difficoltà i propri bilanci. Sin dalla loro istituzione, però, le Città hanno vissuto un’emergenza ordinaria causata  dalla difficile interlocuzione con le Regioni e dall’assenza di un canale certo di finanziamento”.
“Nel 2018 speriamo in una prospettiva diversa – ha proseguito pertanto Nicotra – e siamo già al lavoro per definire da subito alcune soluzioni da prospettare al nuovo governo per mettere a punto le modifiche che la Delrio necessita. Gran parte degli elementi innovativi della legge sono rimasti inattuati – ha tenuto a precisare ancora il segretario generale ANCI –, prima fra tutte la legislazione regionale sulle sei funzioni fondamentali che, tranne alcuni casi, è inadempiente, così come ferma è la questione legata finanziamento delle funzioni. Sulla soluzione di questi due problemi l’Associazione non si schioderà”. Nicotra ha concluso il suo intervento ricordando il lavoro fin qui svolto dall’Accademia, rimarcando “la qualità degli incontri formativi e dei temi trattati. È stata un’esperienza positiva – ha concluso – che, in accordo con il ministero dell’Interno, cercheremo di portare avanti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *