Questo articolo è stato letto 0 volte

La Sicilia mette sul piatto 51 milioni

Fonte: Italia Oggi

La Regione Sicilia mette a disposizione degli enti locali oltre 51 milioni di euro per la diversificazione e destagionalizzazione dell’offerta turistica. Gli interventi, secondo quanto previsto dal decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della regione Sicilia del 6 maggio scorso devono riguardare l’attivazione, la riqualificazione e l’ampliamento di iniziative sostenibili. Per essere ammissibili, gli interventi devono essere finalizzati alla destagionalizzazione e/o diversificazione turistica con particolare riferimento allo sviluppo delle filiere collegabili all’offerta sportiva. Gli enti, al momento di presentazione della domanda, dovranno presentare un progetto già definitivo, munito di tutte le autorizzazioni e i pareri necessari. Prenderanno un punteggio più alto i progetti che si integrano con altri interventi; quelli presentati da ente pubblico che abbia in corso di stipula una convenzione con il Coni, con le società e associazioni sportive, con le Federazioni sportive, con gli enti di promozione sportiva e discipline associate al Coni, per la gestione dell’impianto anche a fini turistici; quelli che presentano un crono programma attendibile. Le spese ammissibili a finanziamento sono quelle relative a spese tecniche di progettazione, di direzione lavori; le spese relative all’espropriazione di terreni per la realizzazione dell’intervento, a condizione che tale importo non superi il 10% dell’importo dell’investimento; spese per la realizzazione delle opere; acquisizione di forniture, nella misura non superiore al 40% dell’importo dei lavori. Il contributo massimo concedibile è pari a 1,5 milioni di euro per interventi su impianti sportivi esistenti, ad esclusione delle città metropolitane e delle città sede di centri sportivi di alta specializzazione organizzati dalle Federazioni sportive nazionali o dal Coni, il cui contributo massimo è pari a 3 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *