Questo articolo è stato letto 32 volte

Infrastrutture: entro il 31 marzo obbligo trasmissione dati su opere incompiute

Infrastrutture: entro il 31 marzo obbligo trasmissione dati su opere incompiute

Molte le novità che preannunciano lo sblocco dei cantieri in Italia. A questo proposito si pubblica la nota del 21 marzo 2019 con cui il Ministero delle Infrastrutture rammenta la scadenza del 31 marzo 2019 entro la quale le stazioni appaltanti, gli Enti aggiudicatori e gli altri soggetti aggregatori devono trasmettere le informazioni e i dati riguardanti le opere pubbliche incompiute secondo quanto stabilito dal d.m. n. 42/2013.
Nella nota del Ministero delle Infrastrutture si precisa che le stazioni appaltanti sono tenute alla pubblicazione delle opere incompiute nell’elenco-anagrafe anche nell’ipotesi in cui la medesima opera è stata oggetto di inserimento nell’elenco pubblicato in data 30 giugno 2018 per un’opera in cui persista una delle condizioni di incompiutezza.

CONSULTA LA NOTA DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE 21 MARZO 2019.

 

FORMAZIONE

Gli appalti pubblici dopo il Decreto “Sblocca-cantieri”

SCOPRI LE DATE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *