Questo articolo è stato letto 531 volte

Il podcast della Gazzetta #13 – I buoni di solidarietà alimentare: sentenze dei giudici e pareri del Garante della Privacy

I buoni di solidarietà alimentare: sentenze dei giudici e pareri del Garante del Privacy

Nel nuovo appuntamento del podcast della Gazzetta degli Enti Locali viene approfondito il tema dei buoni alimentari (ex art. 2, comma 4 dell’ordinanza della Presidenza Consiglio dei ministri – Dip. Protezione civile 29 marzo 2020, n. 658, una delle disposizioni più rilevanti per i Comuni nell’ambito delle misure di contrasto all’emergenza Coronavirus), sulla base delle indicazioni fornite dall’ANAC e dalla giurisprudenza che si è andata formando: i giudici si sono espressi sia in ordine alle procedure di affidamento che sui soggetti aventi diritti ai buoni, ritenendo corretta l’erogazione anche ai domiciliati e agli stranieri. Il nostro esperto Amedeo Scarsella, infine, illustra le recentissime indicazioni del Garante della Privacy, sia in ordine al trattamento dei dati personali che alla loro pubblicazione.

Delibera ANAC 9 aprile 2020, n. 313 recante “Ordinanza della Protezione Civile n. 658 sull’emergenza sanitaria Covid-19. Applicabilità delle disposizioni in materia di tracciabilità dei flussi finanziari all’acquisizione di buoni spesa e all’acquisto diretto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità”.
Ordinanza del Capo della Protezione Civile 24 aprile 2020, n. 669, che consente ai Comuni i pagamenti dei buoni spesa mediante contanti.
Decreto TAR Lazio, Sez. II, 29 aprile 2020, n. 3469 – Non va sospesa la determina di Roma Capitale che avrebbe disposto la fornitura dei buoni spesa – quale erogazione di contributi alle persone e/o famiglie in condizione di disagio economico e sociale causato dalla situazione emergenziale in atto, provocata dalla diffusione di agenti virali trasmissibili (Covid -19) – senza valutare correttamente l’aspetto della convenienza concreta dell’offerta proposta dalla parte istante, non essendo ravvisabile un danno grave e irreparabile per il ricorrente a fronte dell’impatto sociale ed assistenziale di notevole valore in presenza dell’attuale situazione emergenziale determinata dal Coronavirus.
– A. Scarsella (La Gazzetta degli Enti Locali 24/4/2020) Emergenza Coronavirus: no ai buoni di solidarietà alimentare riservati ai soli residenti.
Decreto Tribunale di Roma, 21 aprile 2020, n. 12835.
FAQ Garante Privacy – Trattamento dati da parte degli Enti locali nell’ambito dell’emergenza sanitaria (n. 2 e 3).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *