Questo articolo è stato letto 0 volte

Giornata nazionale della bicicletta 2011: la festa delle due ruote in 1.000 comuni

Secondo bici-day, ieri, la giornata nazionale dedicata alla bicicletta in oltre 1.000 comuni. Festa quest’anno dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Il taglio del nastro a Roma, ai Fori Imperiali, con il Ministro dell’ambiente, Stefania Prestigiacomo, e l’assessore all’ambiente del Comune di Roma, Marco Visconti.
Cerimonia di apertura dedicata all’amore per la bicicletta e per il tricolore, sottolineato dall’inno di Mameli, dai palloncini verdi, bianchi e rossi e dai colori delle bici in sella alle quali è salito il ministro insieme con i sindaci premiati percorrendo un tratto dei Fori Imperiali. “C’é tanta voglia di mobilità sostenibile e di bicicletta – ha dichiarato Prestigiacomo – e il successo dell’iniziativa lo conferma. La gente è disposta a sposare il mezzo ecologico e noi dobbiamo essere in grado di fare in modo che ci siano le condizioni”. “Oggi la giornata è dedicata all’Unità d’Italia e le città sono unite”, ha proseguito il ministro annunciando il lavoro avviato con la regione Toscana in occasione dei mondiali di ciclismo 2011. “Noi collaboreremo con la Regione – ha detto Prestigiacomo – che diventerà una regione tutta ciclabile”. In arrivo inoltre fondi “per sistemare 12 tratte di linee ferrate fuori uso e adibirle a pista ciclabile”, ha detto il ministro. Ieri intanto, le sei città che hanno rivestito un ruolo significativo nel processo di unificazione (Torino, Milano, Reggio Emilia, Firenze, Roma e Marsala) sono state protagoniste, in un’unione ideale tra il nord, il centro e il sud. Sono stati invece otto i comuni premiati per il concorso Bicity 2011 riservato ai comuni che, in occasione della giornata, hanno dato spazio al solo traffico di biciclette e che hanno incrementato maggiormente la lunghezza dei percorsi ciclabili rispetto al 2009. Ai sindaci di Romana (provincia di Sassari), Guagnano (provincia di Lecce), Alcamo (provincia di Trapani), Lecce, Frontone (provincia di Pescara), Cavriago (provincia di Reggio Emilia), e Teramo, il Ministro Prestigiacomo ha consegnato una targa e una bici blu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *