Esistenza di un limite minimo al compenso del collegio dei revisori

Va sottolineata e messa in evidenza la pubblicazione della deliberazione della Corte dei conti, Sez. Autonomie, 28 giugno 2017, n. 16 in materia di esistenza di un limite minimo al compenso del collegio dei revisori.
La questione sulla quale è chiamata a pronunciarsi la Sezione, a seguito della rimessione da parte della Sezione regionale territorialmente competente, riguarda la determinazione del compenso spettante ai componenti dell’organo di revisione e, specificatamente, la possibilità di individuare un limite minimo al predetto corrispettivo – in assenza di specifica disposizione sul punto – da ragguagliarsi al limite massimo, stabilito dal decreto del Ministro dell’interno 20 maggio 2005 in applicazione dell’art. 241 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (TUEL), per la classe demografica appena inferiore a quella di appartenenza dell’ente.

>> Per comprendere le valutazioni elaborate dalla Corte dei conti consigliamo la lettura del testo della deliberazione.

[libprof code=”42″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.