Questo articolo è stato letto 5 volte

Enti, aiutare i turisti conviene

Fonte: Italia Oggi

Gli enti locali che intendono sviluppare i servizi utili a sostegno del settore turistico potranno ottenere contributi fino a 700 mila euro a progetto. Lo prevede un apposito decreto del dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 79 del 6/4/2011. Con decreto del 16 maggio 2011, inoltre, è stata approvata la modulistica per la presentazione della domanda, che dovrà avvenire entro il 5 luglio 2011. Dovrà trattarsi di servizi innovativi in favore dell’utenza aventi carattere di replicabilità nei diversi contesti territoriali allo scopo di sviluppare un sistema di offerta turistica armonizzata nelle diverse parti del territorio nazionale e a migliorare le condizioni di attrattività e competitività sui mercati del sistema paese. Sono ammissibili interventi per il cofinanziamento massimo del 50% per nuovi progetti o per progetti già realizzati, se questi ultimi sono presi da esempio per essere replicati da altri comuni. I fondi a disposizione ammontano a 10 milioni di euro. Progetti ammissibili. Possono essere agevolabili i progetti innovativi presentati per la prima volta dall’ente oppure i progetti già realizzati, se valutati positivamente e per i quali diversi comuni ed altri enti pubblici territoriali formulino apposita domanda di cofinanziamento ai fini della realizzazione del medesimo progetto nei loro territorio. In questo caso, i progetti relativi a servizi replicabili che potranno essere sostenuti e promossi sono individuabili prioritariamente in servizi di informazione al turista come segnaletica, service point tourist, informazioni su attrazioni turistiche, itinerari turistici, nonché servizi di assistenza al turista quali centrali di informazione e prenotazione dell’offerta turistica, interventi di formazione specializzata per il personale a contatto con il turista, polizia turistica che sia riconoscibile dal turista e in grado di intervenire per dare immediata assistenza anche al turista straniero, servizi alla persona e al cittadino disabile, ecc. Beneficiari. I comuni e gli altri enti pubblici territoriali, anche in forma associata, che intendono realizzare, potenziare o sviluppare servizi aventi le caratteristiche individuate di cui sopra, con specifico riferimento a servizi che utilizzano le nuove tecnologie. In particolare, possono accedere al cofinanziamento le province, i comuni, le comunità montane, le Città metropolitane e/o loro forme associative. Tempistica. Possono essere ammessi al cofinanziamento i progetti relativi alla realizzazione, potenziamento e sviluppo dei servizi per i quali l’ente pubblico territoriale organizzatore assuma, all’atto della presentazione della relativa istanza, l’impegno di iniziare i lavori entro tre mesi dalla data di stipula dell’accordo che sancisce il progetto finanziabile e l’ammissibilità dello stesso. Il servizio dovrà essere attivato entro 24 mesi dalla data di inizio dei lavori. Modalità e termini di presentazione delle domande di cofinanziamento dei nuovi progetti. I comuni e gli altri enti pubblici territoriali anche in forma associata che intendono richiedere il sostegno dello stato a valere sulle risorse finanziarie dovranno inviare la relativa domanda alla presidenza del consiglio dei ministri – dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo – Ufficio per la valorizzazione del patrimonio di interesse turistico e la gestione degli interventi (servizio VII) entro il 5 luglio 2011. L’invio è valido sia con raccomandata a/r che con consegna manuale. La domanda dovrà essere corredata da apposita scheda contenente una accurata descrizione del progetto da realizzare, degli obiettivi da raggiungere, il piano finanziario con esplicita indicazione dei costi che saranno sostenuti, le modalità di realizzazione delle diverse azioni, le modalità e gli strumenti per la prosecuzione del progetto nelle fasi successive alla sua realizzazione. Alla domanda dovrà essere allegata anche la delibera di giunta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *