Questo articolo è stato letto 353 volte

Diritti di rogito per i segretari: nuovi chiarimenti per semplificare le attività dei Comuni

Diritti di rogito per i segretari

La Corte dei conti del Friuli Venezia Giulia chiede di “rivedere” la posizione della Sezione Autonomie sui diritti di rogito. La Sezione di controllo per il Friuli Venezia Giulia, infatti, attraverso deliberazione 1 febbraio 2018, n. 2, chiamata a pronunciarsi sull’annosa questione riguardante i diritti di rogito, rimette alla Sezione Plenaria la seguente questione: “Se sia possibile provvedere alla liquidazione dei diritti di rogito, ex art. 10 comma 2 bis del d.l. 90/2014 convertito con legge 114/2014, ai Segretari comunali di fascia A e B operanti in Enti privi di dirigenti sulla base della domanda del Segretario, anche senza una sentenza di condanna, in considerazione della costante giurisprudenza dei Giudici del Lavoro favorevole al riconoscimento dei predetti emolumenti”.

>> CONSULTA LA DELIBERA DELLA CORTE DEI CONTI (FVG) 1 FEBBRAIO 2018, n. 2.

>> PER APPROFONDIRE LEGGI L’ARTICOLO IRAP e oneri riflessi sui compensi per diritti di rogito ai segretari.

DIRITTI DI ROGITO per i Segretari degli enti locali

DIRITTI DI ROGITO per i Segretari degli enti locali

Amedeo Scarsella, 2018, Maggioli Editore
L'art. 10 del D.L. n. 90/2014, convertito con L. n. 114/2014, ha modificato la norma attributiva della potestà rogatoria ai segretari comunali e la disciplina dei compensi connessi a tale attività, creando non poche difficoltà agli operatori degli enti locali. La norma, infatti, dopo aver...

14,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *