Questo articolo è stato letto 0 volte

Congresso Legambiente, Bari 2 – 4 dicembre: un appello a Mario Monti per ridurre i tagli al trasporto pubblico locale

La seconda giornata di lavori per delegati e ospiti del nono congresso nazionale di Legambiente, si è svolta a Bari il 3 dicembre scorso, presso il Centro universitario sportivo. Tre giorni di confronto con rappresentanti del mondo politico e culturale italiano e internazionale per approfondire le questioni ambientali.
Ecco alcuni obiettivi proposti: un modello energetico distribuito, efficiente e rinnovabile; il contrasto all’inquinamento dell’acqua, dell’aria e del suolo per la salvaguardia dell’ambiente e della saluta umana; l’aumento della qualità culturale dei territori e la valorizzazione della partecipazione civica; la lotta all’illegalità e la difesa dei beni comuni sono solo alcuni dei temi sui quali si sta confrontando una platea di circa 800 delegati di Legambiente, provenienti da tutta Italia.
Per quanto riguarda la mobilità, Anna Donati, assessore alla mobilità del Comune di Napoli, intervenuta questa mattina a Bari, ha ricordato come nell’ultimo anno sia stato tagliato circa il 15% del trasporto pubblico delle regioni italiane.
Come Legambiente ha più volte denunciato, è necessario recuperare un buco di oltre un miliardo di euro per il trasporto ferroviario regionale per garantire il servizio per i pendolari. “Se non verrà risolto il problema di nuovi fondi da stanziare meno – ha detto Anna Donati – i tagli regionali cresceranno inevitabilmente di un altro 20% e per le città sarà impossibile portare avanti politiche di mobilità sostenibile”.
A Napoli, negli ultimi cinque mesi, sono state realizzate nove aree pedonali, la zona a traffico limitato “centro storico” su 120 ettari e varchi telematici. Dal 7 dicembre, inoltre, partirà il raddoppio del trasporto pubblico notturno. Sarà impossibile proseguire su questa strada in altre parti della città se verranno mantenuti i tagli al trasporto pubblico locale.
Tra gli ospiti della seconda giornata: Silke Krebs, ministro per il Baden-Wuttemberg, Mohamed Soubhi, rappresentante del Forum del Maghreg, Anna Donati, assessore alla mobilità del Comune di Napoli, Angela Barbanente, assessore all’urbanistica della Regione Puglia, Licio Palazzini, presidente Arci servizio civile, Federico Oliva, presidente Inu, Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della Pace, Salvatore Matarrese, presidente dell’Ance Puglia, Walter Schiavella, segretario generale di Fillea, Carlo Borgomeo, della Fondazione con il Sud, Dario Meninno, operaio dell’Irisbus, Giovanni Valentini, giornalista della Repubblica, Giuseppe Politi, presidente di Cia, Osvaldo Veneziano, presidente di Arcicaccia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *