Questo articolo è stato letto 0 volte

Ambiente: verso un’informazione armonizzata in Europa

Con INSPIRE – Infrastruttura per l’informazione territoriale in Europa – l’Unione europea sta creando uno standard comune per rendere l’informazione ambientale di facile e rapido accesso. La direttiva INSPIRE è entrata in vigore il 15 maggio 2007 e verrà attuata in varie fasi. Essa mira a creare un’infrastruttura per l’informazione territoriale che permetta lo scambio di informazioni territoriali tra le organizzazioni del settore pubblico e faciliti l’accesso pubblico alle informazioni territoriali in Europa. Gli standard comuni aiuteranno a ridurre i costi e a migliorare le basi per i processi decisionali a tutti i livelli. Standard comuni contribuiranno ad aumentare la percentuale di successi nei casi in cui l’accesso a informazioni corrette è essenziale. INSPIRE svolgerà inoltre un ruolo importante nel valutare come i paesi raggiungono gli obiettivi UE nella riduzione del consumo di energia: oggi il margine di errore può arrivare fino al 20%. Centinaia di esperti in Europa hanno lavorato insieme diversi anni per stabilire definizioni comuni in importanti settori come l’energia, il cambiamento climatico, la biodiversità, l’ambiente marino e la salute umana. Gli standard proposti sono adesso consultabili e testabili dal pubblico al fine di valutare la loro funzionalità in diverse discipline e nazioni.  Le specifiche dei dati che riguardano 25 argomenti tra i quali copertura del suolo, edifici, suolo, utilizzazione dei territori, energia, salute e sicurezza sono adesso disponibili per consultazioni pubbliche fino al 21 ottobre 2011. Ciò significa che ognuno potrà dire la sua sugli standard che armonizzeranno l’approccio dell’UE ai dati relativi a zone a rischio naturale, condizioni atmosferiche, caratteristiche geo-metereologiche, caratteristiche geo-oceanografiche, regioni marine, habitat e biotopi, distribuzione delle specie e risorse energetiche e minerali. Una volta adottati, gli standard faciliteranno l’integrazione transfrontaliera e l’analisi dei dati ambientali, modellando e prevedendo attività in diversi settori.  In questo momento è in corso un sondaggio di opinioni sull’adeguatezza degli standard proposti. L’avvio della consultazione coincide con la conferenza INSPIRE in corso ad Edimburgo, Scozia, dal 27 giugno al 1° luglio 2011.
>> Maggiori informazioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *