Questo articolo è stato letto 65 volte

Il dato alla base di una gestione innovativa del patrimonio immobiliare

Il dato alla base di una gestione innovativa del patrimonio immobiliare

Una conoscenza sempre più completa del proprio patrimonio immobiliare è il fine primario di tutte le attività di innovazione che hanno l’obiettivo di integrare e automatizzare l’aggiornamento delle informazioni a disposizione delle amministrazioni.
Il nemico peggiore di questo approccio moderno ed efficace, sono i silos di conoscenza che spesso – ancora oggi – relegano le informazioni relative al patrimonio dell’ente a meri elenchi di difficile e spesso impossibile fruizione.

Ormai è chiaro, l’immobile oggi è un asset centrale per molti settori delle amministrazioni e non è più possibile pensare di non poterne sfruttare l’insito valore informativo. Si pensi ad esempio ai vantaggi che – grazie ad una gestione centralizzata – potrebbero derivare dal continuo aggiornamento della consistenza degli immobili a seguito di vendite, acquisizioni o variazioni catastali svolte dall’ufficio patrimonio. Oppure alle informazioni derivanti dalla gestione a fini manutentivi che viene svolta dal settore lavori pubblici o ancora alle scelte che dipendono dai piani di alienazione.
Per non parlare della portata innovativa che questo tipo di approccio potrebbe portare nella gestione dell’emergenza Covid, grazie alla possibilità di definire in tempi rapidissimi quali edifici sul territorio abbiano caratteristiche che consentono, ad esempio, una provvisoria destinazione ad utilizzo scolastico. Insomma, risulta chiaro che stiamo parlando dell’innovazione di processi spesso lenti e farraginosi.

Abaco Real Estate – la soluzione che garantisce alle amministrazioni una gestione moderna del patrimonio immobiliare grazie alla valorizzazione dei propri dati territoriali è lo strumento che diversi enti locali hanno scelto per velocizzare la propria transizione a questo modello.
Infatti, partendo da una gestione degli immobili separata da altri aspetti funzionali che su di essi agiscono, l’ente può lavorare all’introduzione di una piattaforma unificata a servizio di tutti coloro che operano a diverso titolo sul patrimonio comunale. La creazione di una base dati certa con gli elementi catastali come riferimento univoco, consente all’amministrazione di storicizzare tutte le variazioni che intervengono su fabbricati, terreni, strade ed infrastrutture; l’obiettivo è naturalmente quello di condividere il valore che deriva dalla gestione degli asset immobiliari, grazie a informazioni fruibili da tutti gli operatori comunali e dagli addetti ad altri servizi inerenti.

Abaco Real Estate permette agli Enti di lavorare con semplicità all’organizzazione e sulla gestione dell’inventario patrimoniale per attivare in seguito il modulo di gestione delle locazioni commerciali e quello relativo alle manutenzioni ordinarie come ad esempio nella gestione dell’edilizia scolastica. Il tutto grazie ad un unico DB che integra l’elenco degli immobili di proprietà o di gestione dell’ente, punto unico per la definizione dell’inventario degli immobili (comprese dunque le rivalutazioni, gli ammortamenti, le vendite e le acquisizioni) e riferimento per molti altri processi correlati.
I referenti degli immobili, quali ad esempio i segretari dei plessi scolastici, oltre ai fornitori abilitati all’aggiornamento delle documentazioni in materia di sicurezza, riescono a sfruttare questo collegamento per richiedere interventi di manutenzione ed aggiornare quanto richiesto dalle normative vigenti; gli operatori addetti alle procedure di fatturazione mensile o trimestrale per le locazioni commerciali gestiscono in autonomia i processi amministrativi – dalle emissioni agli incassi – attraverso lo stesso sistema centralizzato nel quale sono integrate anche una serie di apposite dashboard che garantiscono il monitoraggio e il  controllo delle attività in corso.

Tutto avviene grazie ad una piattaforma di gestione del patrimonio che consente inoltre l’accesso in base a specifici livelli autorizzativi.
Grazie all’utilizzo intuitivo e a specifiche mobile app che rendono Abaco Real Estate fruibile semplicemente in diversi contesti, i Comuni che lo hanno adottato hanno avviato ormai da tempo un percorso capace di abilitare logiche innovative e soprattutto una maggiore interazione tra i diversi settori che ha permesso di ottimizzare le risorse a disposizione, garantendo sempre qualità dei dati e processi ad alto valore aggiunto.

>> Leggi anche L’app integrata nel sistema ABACO Manutenzioni Enti locali: un Sistema Territoriale innovativo per generare valore e abilitare il business.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *