Questo articolo è stato letto 78 volte

Crowdfunding civico per i progetti di innovazione sociale degli Enti locali

Crowdfunding civico per i progetti di innovazione sociale degli Enti locali

Il Comune di Milano ha lanciato Crowdfunding Civico, l’iniziativa per far ripartire la città dopo il lockdown causato dall’emergenza Coronavirus sostenendo le organizzazioni non profit che vogliano realizzare tramite il crowdfunding progetti di innovazione sociale capaci di rispondere alle sfide inedite che aspettano ora la comunità milanese.

Tramite Crowdfunding Civico (iniziativa cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del PON Città Metropolitane 2014-2020) le associazioni, le cooperative e le imprese sociali di Milano potranno partecipare al bando del Comune presentando un progetto di innovazione sociale da finanziare tramite crowdfunding con un obiettivo massimo di 100mila euro. I progetti selezionati saranno pubblicati sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso, e quando avranno raccolto il 40% dei fondi richiesti riceveranno un contributo a fondo perduto da parte del Comune di Milano pari al restante 60%.

Per aiutare i partecipanti a sviluppare delle campagne di raccolta fondi efficaci e capaci di coinvolgere la comunità, il Comune offrirà inoltre l’opportunità di iscriversi a un corso gratuito di formazione al crowdfunding della durata complessiva di 6 ore. Le realtà selezionate saranno inoltre assistite in ogni fase della raccolta fondi da un Campaign Manager di Ginger Crowdfunding, il team di professionisti del crowdfunding selezionato dal Comune di Milano, che curerà anche l’attività formativa e che ha già accompagnato oltre 420 campagne di raccolta fondi con un tasso di successo del 90%, il più alto a livello nazionale.
Tramite l’iniziativa il Comune di Milano sosterrà in modo concreto e tangibile le iniziative di innovazione e impatto sociale che nasceranno dalla comunità per supportare la comunità, sia tramite il cofinanziamento (oltre 500mila euro complessivamente a disposizione), sia fornendo alle organizzazioni non profit gli strumenti per sviluppare campagne di raccolta fondi efficaci.

Per un Ente locale le potenzialità del modello che abbiamo sviluppato insieme al Comune di Milano sono enormi – ha dichiarato Agnese Agrizzi, CEO di Ginger Crowdfunding. – Formazione al crowdfunding e cofinanziamento sono un binomio grazie a cui un Comune può investire nelle realtà del terzo settore. Tramite la formazione fornendo ad associazioni ed enti non profit strumenti e competenze digitali utili per promuovere la propria attività, strutturarsi e consolidarsi. Cofinanziando una campagna di crowdfunding può poi premiare in modo concreto e tangibile i progetti capaci di coinvolgere effettivamente la comunità, moltiplicando così il valore delle donazioni raccolte dal territorio” ha concluso Agnese Agrizzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *