Questo articolo è stato letto 0 volte

Patto dei Sindaci: un modello da promuovere su scala internazionale

I membri del Parlamento hanno discusso nel corso della sessione plenaria del 23 ottobre scorso la 19 ° Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP19) che si terrà a Varsavia dall’ 11 al 22 novembre 2013. Nella risoluzione  adottata  gli europarlamentari hanno sottolineato il successo del Patto dei sindaci, in cui sono attualmente coinvolti  circa 5 000 enti locali europei, nel superare gli obiettivi fissati dall’Unione europea in materia di energia e cambiamenti climatici entro il 2020. “L’entusiasmo e il coinvolgimento degli enti locali europei dovrebbero fungere da modello per l’attuazione di politiche ambiziose su scala internazionale su clima ed energia”.

I deputati hanno indicato che la conferenza di Varsavia è un passo importante verso un accordo internazionale che dovrebbe essere siglato alla conferenza di Parigi nel 2015. Hanno inoltre invitato l’Unione europea a tracciare la strada verso un accordo e di garantire un approccio coordinato e progressivo per la protezione del clima che dovrebbe basarsi  sulle misure adottate a tutti i livelli di governo, ma soprattutto a livello locale e regionale. Il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa parteciperà il 21 novembre prossimo ad un incontro organizzato nel quadro della conferenza di Varsavia, che consentirà una discussione tra i rappresentanti eletti di città e regioni di tutto il mondo e gli attori chiave coinvolti nei negoziati internazionali sul clima su due temi: come il livello locale possa meglio adattarsi ai cambiamenti climatici e come possa contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico. Il 20 novembre si terranno numerose tavole rotonde su temi quali l’efficienza energetica degli edifici e delle infrastrutture urbane, la gestione dei rifiuti, i sistemi di trasporto  e l’adattamento ai cambiamenti climatici.
Programma Varsavia 
Modulo di registrazione
Lettera invito

(Fonte: AICCRE)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>