Questo articolo è stato letto 98 volte

Trattamento tributario della permuta immobiliare tra Comune e Stato

Trattamento tributario della permuta immobiliare tra Comune e Stato

L’Agenzia delle Entrate ha emanato la risoluzione 31 gennaio 2018, n. 12/E, attraverso cui chiarisce che la permuta di immobili pubblici tra un Comune e lo Stato deve essere assoggettata a imposta di registro in misura fissa (200 euro), al cui pagamento è tenuto il Comune. Per quanto invece riguarda le imposte ipotecarie e catastali, esse non sono dovute per il trasferimento in favore dello Stato, mentre, relativamente al trasferimento in favore del Comune, l’imposta ipotecaria va corrisposta in misura fissa (200 euro) e l’imposta catastale è dovuta nella misura dell’1%.
La consulenza specificata all’interno della risoluzione, concernente il trattamento fiscale applicabile, ai fini delle imposte di registro, ipotecaria e catastale ad un atto di permuta che interviene tra un Comune e l’Agenzia del Demanio.

>> CONSULTA LA RISOLUZIONE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE 31 GENNAIO 2018, n. 12/E.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *