Questo articolo è stato letto 1 volte

Sicurezza stradale in Umbria, bando da 3,4 milioni

Fonte: Italia Oggi

Possono presentare proposte per accedere ai cofinanziamenti le province e i comuni, in forma singola o associata. Sono finanziabili interventi dedicati in modo specifico al miglioramento della sicurezza stradale. Lo prevede il bando regionale per l’assegnazione a province e comuni delle risorse assegnate alla regione Umbria nell’ambito del piano nazionale della sicurezza stradale – 3°, 4° e 5° programma di attuazione. Sono finanziabili in particolare progetti per la partecipazione attiva alla realizzazione del Centro di monitoraggio regionale (Crums), iniziative rivolte al contrasto dei comportamenti ad alto rischio, definizione e realizzazione di progetti pilota nel campo della formazione alla mobilità sicura e sostenibile della popolazione in età scolare, campagne locali di informazione e sensibilizzazione. Sono inoltre finanziabili piani, programmi e interventi per migliorare la sicurezza stradale nelle aree urbane ad elevata incidentalità, individuazione delle tratte stradali extraurbane che presentano le maggiori concentrazioni di vittime per incidenti stradali, miglioramento della sicurezza della mobilità ciclopedonale, misure per la messa in sicurezza della mobilità su due ruote a motore, progetti pilota e interventi per la messa in sicurezza degli spostamenti casa-lavoro. Infine, sono finanziabili misure a favore del miglioramento della sicurezza della mobilità su strada dei cittadini anziani attraverso una adeguata informazione sui rischi specifici della mobilità su strada nella età più avanzata. Il finanziamento previsto potrà coprire fino ad un massimo del 65% della spesa ammessa a contributo. La scadenza per presentare domanda è fissata al 26 aprile 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *