Questo articolo è stato letto 4 volte

Riordino disciplina delle Camere di Commercio: nuovo testo inviato per il parere alle Camere

L’atto del governo n. 327-bis contiene un nuovo schema di decreto legislativo concernente il riordino delle funzioni e del finanziamento delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura. Il provvedimento si inserisce all’interno della architettura della grande Riforma Madia della Pubblica Amministrazione targata Governo Renzi.
Il nuovo schema di decreto è stato adottato dal Consiglio dei ministri nella seduta del 9 novembre scorso, a seguito dell’acquisizione dei prescritti pareri del Consiglio di Stato, della Conferenza Unificata e delle Commissioni parlamentari competenti. Il nuovo testo è stato trasmesso al Parlamento il 12 novembre per l’espressione di un ulteriore parere. A tale riguardo si ricorda, infatti, come la legge delega prevede che, qualora il Governo non si uniformi al parere reso in sede parlamentare, l’ulteriore testo venga trasmesso nuovamente ai due rami del Parlamento affinché le Commissioni parlamentari competenti esprimano il proprio parere entro dieci giorni dalla nuova trasmissione. Una volta reso questo ulteriore parere, o in assenza dello stesso, il decreto potrà comunque essere adottato.

>> Consulta il nuovo testo del disegno di riordino inviato per il parere alle Camere.

>> Consulta il dossier di documentazione.

>> Disponibile anche il documento contenente la relazione illustrativa e la relazione tecnica al testo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *