Questo articolo è stato letto 4 volte

Riduzione del Fondo sperimentale di riequilibrio 2015 per le Città metropolitane, le province e i Liberi Consorzi comunali: ecco gli importi

È consultabile il decreto del Ministero dell’Interno 27.7.2015, concernente la “Determinazione degli importi della maggiore riduzione del Fondo sperimentale di riequilibrio 2015, per complessivi 50 milioni di euro a carico delle Città metropolitane, delle province e dei liberi consorzi comunali ricompresi nelle Regioni a statuto ordinario e nelle regioni Siciliana e Sardegna, in applicazione dell’art. 7, comma 3, del decreto legge 19 giugno 2015, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 125”.

La riduzione è operata in proporzione alle precedenti già effettuate per l’anno 2014, indicate nella Tabella allegata al decreto-legge 6 marzo 2014, n. 16, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 maggio 2014, n. 68.

Nellelenco allegato sono visualizzabili, per ciascuna delle Città metropolitane e delle province interessate, le quote incrementali delle stesse riduzioni, passate dai 1.200 milioni di euro già previsti per l’anno 2014 a complessivi 1.250 milioni di euro per l’anno 2015.

Si evidenzia che sul Fondo sperimentale di riequilibrio 2015 è stata applicata soltanto la riduzione incrementale di 50 milioni calcolata come differenza tra la riduzione complessiva anno 2015, riportata nell’allegato A del D.M. 27 luglio 2015 e la detrazione dell’anno 2014 già applicata sul Fondo sperimentale di riequilibrio 2014, definita dalla Tabella allegata al decreto-legge n. 16 del 2014.

PERTANTO GLI EFFETTI DELLE RIDUZIONI SONO SCONTATI ALL’INTERNO DELLO STESSO FONDO SPERIMENTALE DI RIEQUILIBRIO.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *