Qualificazione per appalti di beni e servizi

La sintesi dell’esperto sulle più recenti Linee guida ANAC in tema di qualificazione delle stazioni appaltanti

11 Ottobre 2022
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
di STEFANO USAI

Completando la breve sintesi sulle più recenti Linee guida dell’ANAC, in tema di qualificazione delle stazioni appaltanti – e fermo restando che “Il sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti entra in vigore dalla data indicata nei decreti legislativi di cui all’articolo 1, comma 1, della legge 21 giugno 2022, n. 78” e quindi solo con il nuovo codice dei contratti” – , si possono analizzare alcune questioni generali ed in primis la questione degli appalti di beni/servizi.

La domanda di iscrizione

Sulla questione generale della domanda di iscrizione si prevede che “a partire da tre mesi prima della data indicata nei decreti legislativi di cui all’articolo 1, comma 1, della legge 21 giugno 2022, n. 78, accedendo all’apposita sezione di AUSA e inserendo le informazioni richieste”.
Si aggiunge un ulteriore periodo per avvisare, evidentemente, che la mancata presentazione della domanda “preclude la possibilità di essere qualificati”. A sommesso parere, invece, si potrebbe ammettere una ulteriore possibilità (visto che non si tratta di una competizione a qualificazioni limitate, prevedendo che, in certi casi – anche mero errore materiale – l’amministrazione possa comunque inoltrare domanda.
Sui requisiti dichiarati è previsto un controllo a campione da parte di ANAC che può attivare “il potere sanzionatorio nei confronti del responsabile per l’anagrafe delle stazioni appaltanti (RASA) o, in caso di mancata o non corretta indicazione dello stesso in AUSA, nei confronti del responsabile legale pro-tempore, nei casi e nei termini previsti dai decreti legislativi di cui all’articolo 1, comma 1, della legge 21 giugno 2022, n. 78”.
Questa sottolineatura, a sommesso parere, dovrebbe prevedere anche un momento di intermediazione da parte del rappresentante legale proprio per evitare che possa incorrere in sanzioni per responsabilità non imputabili.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

*****

CORSO ONLINE IN DIRETTA

formazione maggioli 300La qualificazione delle stazioni appaltanti

Le nuove Linee guida ANAC (Delibera 28 settembre 2022, n. 441)
Corso on-line in diretta a cura di Roberta Bertolani
Martedì 18 ottobre 2022, ore 14.30 – 15.30

Iscriviti al corso

Redazione