Questo articolo è stato letto 178 volte

Pubblicazione degli emolumenti a carico della finanza pubblica percepiti dai dirigenti

L’obbligo disposto dall’art. 14,  comma 1-ter del d.lgs. 33/2013, relativo alla pubblicazione degli emolumenti complessivi  a carico della finanza pubblica percepiti dai dirigenti – deve ritenersi non sospeso e deve essere rispettato. A ribadirlo è il Consiglio dell’ANAC  mediante comunicato del presidente dell’Autorità datato 17 maggio, a seguito di richieste di chiarimenti pervenute all’Autorità in merito all’ordinanza del  TAR Lazio n. 1030/2017 ed alla successiva delibera dell’Autorità n. 382/2017.

Come recita il testo del comunicato ANAC 17 maggio 2017

“Sono pervenute a questa  Autorità diverse richieste di chiarimenti in ordine alla pubblicazione dei dati  di cui all’art. 14, co. 1-ter del d.lgs. 33/2013 a seguito dell’Ordinanza del  TAR Lazio n. 1030/2017 e della successiva delibera dell’Autorità n. 382/2017.
Nella  seduta del 17 maggio 2017, il Consiglio dell’Autorità ha ribadito che l’obbligo  di pubblicazione degli emolumenti complessivi  a carico della finanza pubblica percepiti dai dirigenti, disposto dall’art. 14,  co. 1-ter, debba ritenersi non sospeso e, dunque, da rispettare.
L’Ordinanza non richiama in alcun modo il  comma 1–ter dell’art. 14 né tale disposizione è stata oggetto di censura davanti  al TAR”.

FORMAZIONE
Il nuovo sistema della trasparenza tra accesso e privacy nelle Pubbliche Amministrazioni e nelle società partecipate e controllate
Torino, 6 giugno 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *