Personale in aspettativa sindacale: contributo erariale agli Enti per l’anno 2017

Attraverso provvedimento del 26 settembre 2017, è stato disposto il pagamento del contributo assegnato nell’anno 2017 alle Province, alle Città metropolitane, ai Liberi consorzi comunali, ai Comuni, alle comunità montane nonché alle ASP/IPAB, ad esclusione degli Enti facenti parte delle regioni Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta, corrispondente alla spesa sostenuta per il personale cui è stata concessa l’aspettativa per motivi sindacali (da intendersi riferita all’istituto del distacco sindacale) nell’anno 2016, ai sensi dell’art. 1-bis del decreto legge 25 novembre 1996, n.599, convertito dalla legge 24 gennaio 1997, n. 5.

Come si legge nel comunicato emesso dal Ministero dell’Interno (datato 3 ottobre 2017) “gli Enti beneficiari del predetto pagamento sono quelli che hanno trasmesso, entro il termine del 5 giugno 2017, con modalità esclusivamente telematica, la certificazione prevista al riguardo”. Il pagamento di cui qui si tratta è stato sospeso, ai sensi dell’art. 161, comma 3, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, nei confronti degli Enti che non hanno trasmesso al Ministero dell’Interno le certificazioni sui principali dati del bilancio di previsione e del rendiconto della gestione. Si segnala che prima della chiusura della contabilità finanziaria del corrente esercizio finanziario, verrà disposto un ulteriore pagamento a favore degli Enti che, entro e non oltre il 20 novembre 2017, avranno provveduto ad inviare la certificazione mancante.

>> CONSULTA QUI IL PROSPETTO IN CUI È  POSSIBILE VISUALIZZARE L’IMPORTO DEL CONTRIBUTO ASSEGNATO A CIASCUN ENTE.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.