Questo articolo è stato letto 2 volte

Pagamenti p.a., Fassino: necessaria un’accelerazione nell’erogazione di liquidità

“Un sollecito intervento al fine di pervenire ad una rapida conclusione dell’iter amministrativo del dispositivo che prevede l’erogazione di liquidità per accelerare i pagamenti di debiti commerciali pregressi degli enti locali”. È questa la richiesta contenuta nella lettera che il Presidente dell’ANCI Piero Fassino ha inviato al Ministro dell’economia, Pier Carlo Padoan.

Dopo aver ricordato che “il d.l. 78/2015 ha rinnovato l’intervento relativo all’erogazione di liquidità finalizzata al pagamento di debiti commerciali pregressi quali fatture scadute o documenti equivalenti, nonché debiti fuori bilancio che presentavano i necessari requisiti”, Fassino ha evidenziato inoltre che “ad oggi, il Ministero dell’economia ha comunicato il tasso di interesse sulle anticipazioni di liquidità da erogare nel 2015 agli enti locali e il decreto ‘Criteri, tempi e modalità per la concessione e la restituzione di anticipazioni di liquidità agli Enti locali’ è stato pubblicato il 28 settembre scorso”.

“Tuttavia – ha sottolineato il Presidente ANCI – per dare concreto avvio al dispositivo è necessaria la stipula dell’Addendum tra Ministero dell’economia e Cassa Depositi e Prestiti, che dovrà successivamente passare al vaglio della Conferenza Stato-Città e dei controlli amministrativi previsti per legge”. 
Da qui la richiesta di un intervento da parte del Ministro Padoan “così da assicurare l’efficacia del dispositivo – ha concluso Fassino – ed evitare l’accumulo di adempimenti nell’ultima parte dell’anno, solitamente interessata da numerosi impegni amministrativi e contabili degli uffici finanziari degli enti locali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *