Questo articolo è stato letto 20 volte

Pa, verso l’armonizzazione degli stipendi tra le amministrazioni

Fonte: ilmessaggero.it

C’è anche il tentativo di armonizzare i trattamenti economici accessori di personale e dirigenti tra un’amministrazione e l’altra, almeno per quel che riguarda i ministeri e le altre strutture centrali, nella bozza di riforma del pubblico impiego che deve essere discussa oggi in Consiglio dei ministri. L’obiettivo di una «graduale convergenza» dovrebbe essere perseguito in sede di contrattazione collettiva nazionale attraverso una «distribuzione differenziata» dei fondi per la contrattazione integrativa. Dunque laddove le attuali retribuzioni sono relativamente più alte vi sarebbero meno margini per gli aumenti in sede decentrata. La novità riguarderebbe le Funzioni centrali così come definite dal recente accordo sui comparti: oltre ai ministeri le varie Agenzie a partire da quelle fiscali, l’Inps, l’Inail e molti altri enti. All’interno di queste amministrazioni ci sono in alcuni casi significative differenze retributive…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *