Questo articolo è stato letto 0 volte

Milleproroghe: la Camera approva la fiducia con 469 sì

Fonte: Il Sole 24 Ore

Il Milleproroghe si avvia verso il traguardo finale e dalla Camera arriva intanto il via libera alla fiducia. L’aula di Montecitorio ha infatti approvato la fiducia posta dall’esecutivo con 469 voti favorevoli, 74 contrari e 5 astenuti. Nelle due precedenti fiduce il Governo Monti aveva ricevuto rispettivamente 556 voti favorevoli e 61 contrari (18 novembre, l’insediamento) e 495 voti favorevoli, 88 contrari e quattro astenuti (16 dicembre, il decreto con la manovra). Ora l’Aula della Camera passerà all’esame degli ordini del giorno. Il voto finale sul provvedimento, che poi dovrà andare al Senato, è in programma martedì. È possibile che il decreto, in scadenza il 27 febbraio, subisca ulteriori modifiche e debba tornare a Montecitorio per la terza lettura.
Dall’aumento delle sigarette per pagare le pensioni, alle liti con il fisco, che si potranno chiudere pagando entro fine marzo, passando per lo stop agli sfratti: sono molte le misure previste dal decreto legge Milleproroghe che oggi incassa la fiducia alla Camera e che deve ancora passare all’esame del Senato. Ecco le norme principali (per ulteriori approfondimenti leggere l’Abc) .

– PENSIONI, PAGANO LE SIGARETTE: Salvi i lavoratori precoci e ‘esodati (ma solo quanti hanno terminato di lavorare entro il 31/12/12) dalla riforma della previdenza targata Fornero. A pagare saranno i fumatori.

– NIENTE CONDONO MANIFESTI POLITICI: Salta il condono delle affissioni politiche abusive.

– RADIO RADICALE: 7 milioni nel 2012 per l’emittente per la trasmissione delle sedute del Parlamento.

– LITI FISCO: Possono essere chiuse con somme ridotte le liti pendenti con il fisco fino al 31 dicembre 2011. Per pagare c’è tempo fino al 31 marzo.

– STOP A SFRATTI: Differimento, al 31 dicembre 2012, dell’esecuzione degli sfratti «riguardanti particolari categorie sociali disagiate».

– ALLUVIONI: proroga al 16 luglio degli adempimenti fiscali e previdenziali nei territori alluvionati di Liguria e Toscana.

– ASSUNZIONI P.A.: Scadono a fine anno i termini entro i quali le pubbliche amministrazioni possono assumere personale a tempo indeterminato. Prorogate anche le graduatorie dei concorsi.

– ASILI NIDO E VIGILI: I comuni potranno assumere a tempo determinato il personale scolastico per gli asili nido e le materne nonchè vigili urbani nei periodi estivi.

– PRECARI: Proroga alla fine dell’anno degli ammortizzatori sociali per i lavoratori a progetto e delle risorse destinate in via «transitoria» alla Cig ordinaria.

– FMI: Proroga della partecipazione dell’Italia ai programmi del Fondo. Bankitalia tratterà per chiudere un accordo di prestito, con la garanzia dello Stato, per oltre 23 miliardi.

– PMI: Arriva un tavolo per prorogare a tutto il 2012 l’accordo per il credito alle piccole e medie imprese.

– VERIFICHE ANTISISMICHE: Scade a fine anno il termine per le verifiche sugli edifici di interesse strategico e sulle opere infrastrutturali chiave sotto il profilo antisismico.
– DEMANIO: Proroga sino al 31 dicembre 2012 di tutte le concessioni sul demanio marittimo, lacuale e portuale in essere al 31 gennaio 2011.

– PICCOLI COMUNI: Nove mesi un più per i piccoli comuni per associarsi e per ridurre i costi relativi alla rappresentanza politica nonchè per la liquidazione di società partecipate.

– CARCERI: Proroga di un anno, fino al 31 dicembre 2012, della gestione commissariale in materia di edilizia.

– RIENTRO CERVELLI: Proroga al 2015 degli sconti fiscali per incentivare il rientro in Italia di cittadini dell’Ue che hanno studiato o lavorato all’estero.

– IMMOBILI REGIONI: Le Regioni che non sono sottoposte a un piano di rientro possono vendere gli immobili per coprire il ‘bucò della sanità.

– INTRAMOENIA: Il termine entro il quale entra in vigore l’attività intramuraria dei medici è fissato al 30 giugno 2012, e non più al 31 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *