Legge elettorale, no a proposta Pd: il testo base sarà un “Italicum bis”?

Fonte: La Repubblica

Un “Italicum bis”, ossia l’estensione al Senato della legge elettorale della Camera così come modificata dalla Consulta. E’ questo il testo base della legge elettorale depositato dal relatore Andrea Mazziotti. Il sistema estende al Senato il premio di maggioranza alla lista (e non alla coalizione) che abbia il 40%, con soglia di sbarramento per entrambe le Camere al 3%. Al Senato ci saranno 50 collegi plurinominali (100 alla Camera), con capilista bloccati e preferenze. Viene abolito il criterio del collegio per le pluricandidature. Di fatto si apre quindi la possibilità che si abbiano due maggioranze diverse tra Camera e Senato. Questo perché, estendendo al Senato la soglia del 40% per ottenere il premio di maggioranza, come prevede appunto l’Italicum originario, non viene specificato tuttavia che la singola lista o partito per poter ottenere il premio di maggioranza debba raggiungere il 40% contemporaneamente sia alla Camera sia al Senato.  Di conseguenza, il premio ad esempio potrebbe scattare al Senato per una lista e non alla Camera, o scattare al Senato per un partito ma alla Camera per un altro partito…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.