Questo articolo è stato letto 4 volte

La professionalità dei commissari di gara: criteri di valutazione

Il Consiglio di Stato, con la sentenza n. 5670 del 2015, esamina il requisito, fissato dall’art. 84 del codice degli appalti, della necessaria competenza tecnica dei componenti della commissione di gara “nello specifico settore cui si riferisce l’oggetto del contratto”. Nell’esaminare la fattispecie – concernente l’affidamento di un appalto avente ad oggetto la fornitura di un prodotto software per la gestione dei ricoveri ospedalieri – il Consiglio di Stato indica quale approccio seguire nel valutare il requisito dell’esperienza dei commissari di gara, precisando che esso deve essere inteso in modo coerente con la poliedricità delle competenze spesso richieste in relazione alla complessiva prestazione da affidare, non solo tenendo conto, secondo un approccio formale e atomistico, delle strette professionalità tecnico settoriali implicate dagli specifici criteri di valutazione, la cui applicazione sia prevista dallalex specialis, ma considerando, secondo un approccio di natura sistematica e contestualizzata, anche le professionalità occorrenti a valutare sia le esigenze dell’amministrazione, cui quei criteri siano funzionalmente preordinati, sia i concreti aspetti gestionali ed organizzativi sui quali gli stessi siano destinati ad incidere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *