Questo articolo è stato letto 18 volte

La Cassazione sulla mancata notifica atti di accertamento della Tarsu

La Corte di Cassazione, sez. penale, con la sentenza n. 6412 del 2.2.2016 riconosce gli estremi del reato di cui all’articolo 340 del codice penale sulla turbativa di regolarità di un pubblico servizio, a carico del messo comunale che, violando i doveri d’ufficio, non notifica gli atti di accertamento della Tarsu nei confronti dei cittadini residenti nel territorio dell’ente locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *