Questo articolo è stato letto 1 volte

Il gran valzer degli emendamenti al decreto Semplificazioni fiscali

Fonte: Italia Oggi

Dal librone degli emendamenti al decreto Semplificazioni e fiscale in discussione alla commissione Finanze della Camera emergono notizie e curiosità.

La battaglia dei Comuni sull’autovelox
Non c’è solo la rateizzazione dell’Imu a provocare le fibrillazioni tra i comuni e la maggioranza. In via riservata i vertici dell’Anci stanno facendo pressioni per un allentamento del patto di stabilità interno, ritenuto eccessivamente vincolistico, e chiedono, tra l’altro, che si apra una finestra per le assunzioni, bloccate a causa del turn over. Le richieste non convincono del tutto maggioranza e governo che comunque sono disposti a parlarne. Ma i motivi di frizione sono anche altri. Il presidente della Commissione Finanze della Camera, Gianfranco Conte (Pdl), in stretto collegamento con l’esecutivo, pensa di studiare una penalizzazione per quei comuni che non usano per migliorare la sicurezza stradale le risorse che incamerano con le multe derivanti dagli autovelox. Già le relazioni previste dalla legge con cui i comuni dovevano rendere conto degli incassi delle multe degli autovelox non sono state presentate, tranne pochi casi. Conte, con un emendamento, ribadirà che gli introiti derivanti dalle multe degli autovelox devono essere destinati sempre e soltanto a opere di manutenzione e di miglioramento delle strade sottoposte ad autovelox: metà ai comuni di appartenenza e metà alle società proprietarie delle strade, sempre con lo stesso vincolo di destinazione.

Escursioni cittadine senza fattura
C’è un piccolo sollievo per le agenzie di viaggio tra la mole di emendamenti al decreto Semplificazioni presentati in Commissione Finanze della Camera che hanno avuto il parere favorevole del governo. Il deputato Francesco Barbato dell’Idv ha firmato un emendamento che punta all’eliminazione dell’obbligo di emissione della fattura per le escursioni cittadine organizzare dalle agenzie di viaggio. Obiettivo? «La norma», si legge nella relazione illustrativa, «semplifica le modalità di certificazione dei corrispettivi conseguiti dalle agenzie di viaggio».

Imposta con lo sconto se l’aerotaxi è piccolo
Boccata d’ossigeno per i voli in aerotaxi e per gli aeromobili privati. L’emendamento firmato da Maurizio Del Tenno (Pdl) punta a ridurre gli importi dovuti per i velivoli fino a 6mila kg e riduce la maggiorazione per gli elicotteri dal doppio a 1,5 volte l’importo dovuto sugli altri velivoli di pari peso.

Più poteri alla Consap di Masi e Monorchio
Più poteri alla società statale presieduta da Andrea Monorchio e capitanata da Mauro Masi. È l’obiettivo di uno degli emendamenti al decreto Semplificazioni presentati in Commissione Finanze della Camera. Elvira Savino (Pdl) ha proposto di assegnare la gestione del sistema di prevenzione delle frodi sulle carte di pagamento, istituito presso il ministero dell’Economia e delle Finanze, alla società statale Consap presieduta da Andrea Monorchio, ex Ragioniere generale dello Stato, e guidata da Mauro Masi, ex direttore generale della Rai.
Alla Consap, di recente, è stata già assegnata la gestione del sistema di prevenzione delle frodi nel settore del credito al consumo, con specifico riferimento al furto di identità. «La gestione unitaria dei due sistemi di prevenzione garantirebbe indubbi ed evidenti vantaggi sia sotto un profilo di economicità, sia in termini di opportunità tecnico- informatiche, sia in relazione agli aspetti di sicurezza dei dati trattati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *