Questo articolo è stato letto 0 volte

Ichino: al Senato uno spreco i dipendenti dei gruppi estinti

Fonte: Il Sole 24 Ore

Il senatore del Pd Pietro Ichino è intervenuto ieri in Aula per denunciare il fenomeno di quelli che definisce i «nullafacenti dei partiti defunti». Si tratta, ha spiegato, della questione «dei dipendenti in soprannumero non effettivamente utilizzati dai gruppi parlamentari». «Con una delibera del 1993, aggiornata negli anni successivi, – ha detto Ichino – è stato consentito ai dipendenti dei gruppi che risultavano non più costituiti, all’inizio di una nuova legislatura, di non essere licenziati ma assorbiti da altri gruppi anche in soprannumero rispetto all’organico normale». Proprio per questo «la presidenza del Senato allora dispose l’assegnazione a ciascun gruppo di un contributo speciale, commisurato al numero dei dipendenti assorbiti. La stessa delibera disponeva altresì che il personale dei gruppi disciolti che non fosse stato assorbito da altri gruppi, confluisse nel misto». Questo meccanismo ha fatto sì che «il gruppo misto si trova ad avere alle proprie dipendenze un numero elevato di ex-dipendenti di altri gruppi non più esistenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *