Festa della Repubblica, ANCI: “Un riconoscimento ai sindaci coraggiosi del Centro Italia”

“A sfilare oggi, insieme a noi, dietro le nostre fasce tricolori, idealmente c’erano tutti i cittadini degli 8mila Comuni italiani”. Ad affermarlo è detto il presidente dell’ANCI, Antonio Decaro, al termine della parata per la Festa della Repubblica del 2 giugno, che anche quest’anno è stata aperta dai sindaci con in testa quelli dei Comuni colpiti dal sisma della scorsa estate.

Un riconoscimento ai sindaci

“Per noi – ha proseguito Decaro – è un onore particolare. Siamo la prima forza civile del Paese e il presidente della Repubblica che ci definisce il terminale istituzionale più esposto, anche invitandoci al ricevimento ai giardini del Quirinale, ieri, ha voluto dare un segnale di attenzione, un riconoscimento: lo Stato ringrazia gli amministratori del cratere che hanno dimostrato forza, determinazione, tenacia nel tener salde le loro comunità. Mentre gli edifici intorno crollavano, i sindaci mantenevano vivo il legame tra i loro concittadini e consentivano che le attività, nei limiti del possibile, riprendessero”, ha concluso il numero uno di ANCI.

>> VAI AL FOTORACCONTO DELLA GIORNATA ELABORATO DALL’ANCI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.