Questo articolo è stato letto 777 volte

Federalismo demaniale, è on line la white list dei beni trasferibili ai comuni

Il Ministero delleconomia e delle finanze ha predisposto l’elenco dei beni che possono essere trasferiti agli enti territoriali nell’ambito del processo relativo al federalismo demaniale.
I beni appartenenti al patrimonio dello Stato e gestiti dall’Agenzia del demanio sono stati individuati al termine di una apposita istruttoria e sono allegati a un decreto del presidente del Consiglio, predisposto ai sensi degli articoli 3 e 5 del decreto legislativo 28 maggio 2010 n. 85, che dovrà essere sottoposto all’esame della Conferenza unificata Stato-Regioni-province e comuni al fine di siglare un’intesa sul provvedimento.
L’elenco dei beni individuati  singolarmente  o  per gruppi è corredato da adeguati elementi  informativi, anche relativi allo stato giuridico, alla consistenza, al valore  del bene, alle entrate corrispondenti e ai relativi costi di  gestione  e acquistano efficacia dalla data della pubblicazione dei  decreti  del Presidente del Consiglio dei Ministri nella Gazzetta Ufficiale.

“È importante verificare che i beni ricadenti nei vostri comuni – si legge sul sito dell’Anci – siano ben identificati, effettivamente in uso alle amministrazioni centrali e che non siano oggetto di un interesse della vostra amministrazione.
A seguito delle vostre eventuali segnalazioni verrà aperto un apposito Tavolo in cui saranno esaminate e verificate le motivazioni espresse ai fini dell’esclusione dal processo di trasferimento del bene e opportunamente aggiornate le liste di esclusione pubblicate.
Si invita a comunicare al seguente indirizzo demanio@anci.it eventuali inesattezze, anomalie o interessi dell’Amministrazione sugli immobili che compongono l’elenco.”.

> ELENCO DEI BENI DEMANIALI ESCLUSI DAL TRASFERIMENTO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *