Questo articolo è stato letto 66 volte

Esclusa dall’incentivo alla progettazione interna qualunque opera di manutenzione, senza distinzione tra manutenzione ordinaria o straordinaria

La Sezione delle autonomie della Corte dei conti, intervenuta con la delibera n. 10 sulla questione di massima rimessa dalla Sezione regionale di controllo per l’Emilia Romagna, con deliberazioni n. 155/2015 e n. 156/2015, pronuncia il seguente principio di diritto: la corretta interpretazione dell’articolo 93, comma 7-ter, d.lgs. 163/2006, alla luce delle disposizioni recate dal d.l. 90/2014 e dei criteri individuati dalla legge delega 11/2016, è nel senso dell’esclusione dall’incentivo alla progettazione interna di qualunque attività manutentiva, senza distinzione tra manutenzione ordinaria o straordinaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *