Questo articolo è stato letto 54 volte

Elezioni amministrative 2017: centrosinistra frammentato, 5Stelle divisi

Fonte: La Repubblica

Al via il conto alla rovescia per le elezioni amministrative 2017: tra meno di un mese, domenica 11 giugno saranno chiamati al voto 1.021 comuni, 796 appartenenti a regioni ordinarie e 225 a statuto speciale. L’eventuale turno di ballottaggio è in programma per domenica 25 giugno.

Nei 25 comuni capoluogo di provincia (di cui 4 di regione – Catanzaro, Genova, L’Aquila e Palermo) sono in media 8 i candidati per la poltrona di primo cittadino, con un minimo di 4 sfidanti a Catanzaro e un massimo di 10 a Taranto, Verona e La Spezia. Numeri in linea con le passate elezioni del 2012, che avevano registrato 15 sindaci uscenti di centrosinistra, la metà di centrodestra e un solo sindaco pentastellato (Parma). Anche gli schieramenti in campo a tre sono riconfermati, con i Cinque stelle che corrono da soli e che in queste amministrative presentano un candidato in tutti e 25 i comuni al voto (cinque anni fa mancavano a Catanzaro, Rieti, Oristano e Trapani).

Sabato scorso è scaduto il termine per la presentazione delle liste: ecco com’è cambiato il quadro tra candidati sindaci esclusi, liste cancellate e documenti mancanti….

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *