Questo articolo è stato letto 10 volte

Dopo le amministrative 2017: un’alleanza in cerca di identità

Fonte: La Stampa

Non è particolarmente difficile spiegare perché l’alleanza di centro destra abbia incassato una vittoria tanto chiara in quest’ultima tornata elettorale. I parametri da considerare in fondo sono soltanto tre, e sono sotto gli occhi di tutti.
Il primo è la crisi della sinistra, che a sua volta può essere scomposta in tre elementi ulteriori: il fallimento del progetto renziano di trasformazione del sistema politico certificato dal voto referendario del 4 dicembre; il ricadere del fronte progressista nel più antico dei suoi vizi, il frazionismo fratricida; l’avversione dell’opinione pubblica nei confronti di chi ha governato negli ultimi cinque anni, e con risultati non troppo brillanti.
Il secondo parametro è la fragilità del Movimento 5 stelle: la labilità delle sue radici territoriali, ma anche le sue fratture interne e la contraddizione macroscopica fra la retorica della democrazia dal basso e la realtà del suo verticismo assoluto. Presi insieme, questi primi due parametri fanno del successo dell’alleanza di centro destra un fenomeno soprattutto negativo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *