Deroghe al principio di continuità delle operazioni di gara

Focus sulla sentenza del Consiglio di Stato (Sez. III) 5 marzo 2018, n. 1335

19 Marzo 2018
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
Ampio rilievo ricopre la recente sentenza del Consiglio di Stato (Sez. III) datata 5 marzo 2018, n. 1335 nella quale viene chiarito il principio di continuità delle operazioni di gara.
Come chiarito da una giurisprudenza ormai costante, infatti, il principio di continuità delle operazioni di gara ha carattere tendenziale, nel senso che non si tratta di un precetto inviolabile ma, al contrario, spiegano i giudici, tollerando deroghe alla sua operatività, in particolare in presenza di situazioni peculiari che impediscano obiettivamente l’esaurimento di tutte le operazioni di gara in una sola seduta, purché sia garantita nelle more l’integrità delle offerte e sia quindi assicurata l’imparzialità del giudizio.

>> CONSULTA LA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO 5 MARZO 2018, n. 1335.

Redazione

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento