Questo articolo è stato letto 0 volte

Debiti p.a.: pagati ai fornitori 32,5 miliardi su 40,1 messi a disposizione degli enti

Sono 40,1 miliardi le risorse erogate dal Ministero dell’Economia alle pubbliche amministrazioni che hanno debiti commerciali scaduti, mentre i pagamenti effettuati ai creditori risultano pari a 32,5 miliardi. Dal monitoraggio al 30 ottobre 2014 risulta un ulteriore avanzamento, rispetto alla rilevazione del 23 settembre scorso, sia dei fondi resi disponibili (+1,7 miliardi), che dei pagamenti effettuati (+1,2 miliardi) alle imprese fornitrici.

Si valuta che, integrando di una cifra intorno ai 5 miliardi le risorse erogate agli enti debitori (che quindi si vanno ad aggiungere ai 40,1 miliardi), dovrebbe essere esaurito il fabbisogno finanziario degli enti per pagare i debiti pregressi accumulati al 31/12/2013. Considerando anche il canale della certificazione dei crediti messo a disposizione dei fornitori, che potranno così cedere le relative somme agli intermediari finanziari, si può ritenere che il problema dello smaltimento dei debiti ‘patologici’ della P.a. nelle prossime settimane sarà avviato a soluzione.

TABELLA DI SINTESI (dati in milioni di euro)

Pagamento debiti delle Pubbliche Amministrazioni maturati entro il 31/12/2013
Enti debitori Risorse stanziate Risorse erogate agli enti debitori Pagamenti effettuati ai creditori
Importi totali (valori assoluti) 56.289 40.095 32.491
Importi totali (in percentuale delle risorse stanziate)   71% 58%
Stato(*) 7.000 7.000 5.747
Regioni e Province autonome 33.189 21.609 18.773
Province e Comuni 16.100 11.468 7.970

(*) Gli importi includono 6.500 milioni stanziati ed erogati per rimborsi fiscali non classificati secondo il tipo di ente debitore (pagati per circa 5.200 milioni). Nella tabella precedente erano inseriti anche 550 milioni destinati a regolazioni contabili interne alle amministrazioni pubbliche, non al pagamento di soggetti terzi. In questa tabella la cifra non viene compresa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *