Dalla sanità al trasporto pubblico: le richieste e le proposte delle Regioni per il Governo

Consegnato al Presidente del Consiglio il dossier con le principali priorità: tra queste la richiesta di supporto contro la mancanza cronica di personale sanitario

27 Ottobre 2022
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
Dalla questione energetica a quella sanitaria, dal trasporto pubblico locale all’aumento generalizzato dei costi. Sono questi alcuni dei temi contenuti nel Dossier che la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha inviato al Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni. Il documento reca il titolo “Proposte strategiche delle Regioni e delle Province autonome per i prossimi provvedimenti legislativi della nuova legislatura e sulla legge di bilancio dello Stato 2023-2025”.

Il pacchetto complessivo di proposte presentato dalla Conferenza delle Regioni

La Conferenza delle Regioni, sempre nella seduta del 24 ottobre, ha illustrato un ben definito pacchetto di proposte al nuovo Governo, in relazione alle seguenti tematiche:
Legge di Bilancio; Economia e Finanza
Programmazione europea e fondo sviluppo e coesione
Crescita e Sviluppo; Sviluppo sostenibile
Governo del territorio, mobilità e infrastrutture
Politiche sociali.
Illustreremo queste proposte più analiticamente nei prossimi giorni sulle pagine della Gazzetta degli Enti Locali.

>> CLICCA QUI PER CONSULTARE IL DOCUMENTO INTEGRALE DELLE REGIONI.

Le dichiarazioni del presidente della Conferenza, Massimiliano Fedriga

“Abbiamo mandato al nuovo Governo un dossier su tutti i temi, soprattutto quelli più caldi, che le Regioni hanno affrontato in questo periodo”, afferma il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga. “Il documento è stato votato all’unanimità – evidenzia Fedriga – quindi continuiamo sulla via dell’unità delle Regioni: penso sia quella che rafforza i territori e penso possa essere anche utile al Governo avere un interlocutore forte. Faremo oltretutto dei documenti specifici ministro per ministro per aggiornarli sullo stato dei fatti dal punto di vista delle Regioni, e sicuramente la questione della montagna ci sarà”. Si evidenzia tra l’altro “la mancanza cronica di personale sanitario”, che “affligge tutte le Regioni”.

 

Redazione