Concorso Segretari Comunali 2024: in arrivo il bando da 245 posti

È prevista nelle prossime settimane la pubblicazione del bando del Concorso Segretari Comunali 2024 per il reclutamento di un contingente di 245 segretari comunali e provinciali. L’autorizzazione ad assumere è arrivata con il D.P.C.M. del 30 novembre 2023, il quale ha ricevuto ufficialmente luce verde attraverso la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 4 del 5 gennaio scorso.
Gli aspiranti vincitori di tale concorso avranno l’opportunità di affinare e consolidare le proprie competenze attraverso il Coa, un innovativo corso-concorso istituzionale. Questo programma formativo, esteso su un arco di sei mesi e arricchito da ulteriori due mesi di tirocinio pratico presso enti locali selezionati, mira a forgiare figure professionali altamente qualificate, destinate ad inserirsi nella prima fascia dell’Albo nazionale dei segretari comunali e provinciali.
Cerchiamo di capire come funzionerà il Concorso Segretari Comunali 2024, chi può partecipare e come prepararsi, in attesa della pubblicazione del bando.

>> Sei in attesa del bando di Concorso Segretari Comunali 2024? Unisciti alla nostra community di preparazione: entra nel gruppo Telegram dedicato per ricevere aggiornamenti, materiali di studio e supporto. Iscriviti qui: https://t.me/concorsosegretariocomunale.

Concorso Segretari Comunali 2024: l’ufficialità in Gazzetta

Nella G.U. n.  4 del 5 gennaio 2024 è stato pubblicato il D.P.C.M. del 30 novembre 2023 con l’autorizzazione ad assumere 245 unità di segretari comunali e provinciali, ai sensi dell’articolo 35, comma 4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Le 245 unità di segretari comunali e provinciali saranno a valere:

  • per 92 unità sul budget residuo derivante dalle cessazioni dell’anno 2021;
  • per 153 unità sul budget derivante dalle cessazioni dell’anno 2022.

Gli oneri connessi “sono posti a carico del bilancio degli Enti locali presso i quali gli interessati presteranno servizio in qualità di titolari”.

I requisiti per partecipare alla selezione

Per poter partecipare alla selezione occorre possedere i seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana;
– idoneità fisica all’impiego;
– godimento dei diritti politici;
– posizione regolare nei confronti degli obblighi militari, per i cittadini soggetti a tale obbligo.

Occorrerà possedere inoltre una delle seguenti Lauree magistrali:
– LM-56 Scienze dell’economia
– LM-77 Scienze economico-aziendali
– LMG/01 Giurisprudenza
– LM-87 Servizio sociale e politiche sociali
– LM-52 Relazioni internazionali
– LM-62 Scienze della politica
– LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni
– LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo
– LM-88 Sociologia e ricerca sociale LM-90 Studi europei

In alternativa è possibile partecipare con diplomi di laurea o lauree specialistiche equiparate alle sopra citate lauree magistrali.
Una notazione importante: tra i requisiti di partecipazione non è richiesto di aver svolto servizio nella Pubblica Amministrazione. E tuttavia prevista una riserva di posti a favore dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del d.lgs.  30 marzo 2001, n. 165, in possesso dei titoli di studio previsti per l’accesso alla carriera dei segretari comunali e provinciali e con un’anzianità di servizio di almeno cinque anni in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è previsto il possesso dei medesimi titoli di studio.

>> TUTTE LE NOSTRE NEWS IN TEMA DI SEGRETARI COMUNALI.

Le modalità di invio della domanda

Non sono ancora note le modalità di invio della domanda. Per conoscere con esattezza tutti i dettagli occorre attendere la pubblicazione del bando di concorso.

Le prove

Il Concorso bandito nel 2021 ha potuto beneficiare delle semplificazioni previste dall’art.25-bis del decreto legge 14 agosto 2020, n. 104 convertito dalla l. 13 ottobre 2020, n. 126. In particolare la selezione era articolata in:
– Preselettiva in sedi decentrate e con modalità telematiche;
– Due prove scritte (invece che tre) con tre quesiti a risposta aperta (invece che con elaborati);
– Una prova orale.

Le semplificazioni erano previste limitatamente al triennio 2020-2022. Il prossimo concorso potrebbe quindi tornare alle modalità classiche, con preselettiva, tre prove scritte e una prova orale. La prova preselettiva consiste nella soluzione in un tempo predeterminato di 70 quesiti a risposta multipla, da risolvere nel tempo massimo di 45 minuti, attinenti alle materie oggetto delle prove scritte ed orali del concorso, ivi compresa la conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese, nonché al ragionamento logico, deduttivo e numerico.
La prima prova scritta avrà come oggetto argomenti di carattere giuridico, con specifico riferimento al diritto costituzionale e/o diritto amministrativo e/o ordinamento degli enti locali e/o diritto privato.
La seconda prova scritta avrà ad oggetto argomenti di carattere economico e finanziario-contabile, con specifico riferimento ad economia politica, scienza delle finanze e diritto finanziario e/o ordinamento finanziario e contabile degli enti locali, nonché management pubblico.
Nel caso in cui si dovesse svolgere la terza prova scritta, questa sarà sul management pubblico, che verrà quindi scorporato dalla seconda prova.

Concorso Segretari Comunali 2024: come studiare

La “Guida normativa per l’amministrazione locale – Concorso Segretari Comunali 2024” rappresenta uno strumento fondamentale per chi si appresta a partecipare al concorso. I quattro volumi settoriali (Ordinamento istituzionale, Servizi finanziari e servizi pubblici locali, Servizi alla persona, Servizi al territorio) che compongono la Guida Normativa nell’Edizione Speciale per la preparazione al corso-concorso, testimoniano sia la completezza della trattazione sia il grado di approfondimento garantito nelle diverse materie ad opera dei più prestigiosi autori nel campo delle autonomie locali, in grado quindi di fornire un contributo unico per coloro che si accingono a sostenere il concorso. La guida è disponibile anche su Amazon.

Concorso segretari comunali 2024

Concorso segretari comunali 2024

La legge di bilancio 2024 (legge n. 213/2023, art. 1, commi 366-368) ha dato avvio alla procedura per l'ammissione di 448 borsisti al corso-concorso selettivo di formazione per il conseguimento dell'abilitazione richiesta ai fini dell'iscrizione di 345 segretari comunali nella fascia iniziale dell'Albo nazionale dei segretari comunali e provinciali da indire in sessione straordinaria.

La figura del Segretario comunale e provinciale è centrale nell'organizzazione degli enti locali per diversi motivi: svolge da sempre funzioni di assistenza e collaborazione agli organi di governo; è attore dell'innovazione amministrativa e digitale, veicolo di soluzioni operative e di “migliori pratiche”; ha specifiche competenze professionali, incrementate da un significativo percorso di apprendimento “sul campo”, che solitamente inizia negli enti più piccoli per affinare sensibilità e conoscenze concrete ed effettive (non solo giuridiche) dei servizi comunali.

Il Segretario costituisce la primaria figura di riferimento nell'ente locale, esercitando una funzione direzionale di vertice e rilevanti attribuzioni nell'ambito dell'anticorruzione e della trasparenza, oltre ad essere fondamentale per poter affrontare le sfide poste dall'innovazione amministrativa, dalla transizione al digitale e dall'attuazione del PNRR.

La rilevanza e la delicatezza istituzionale del ruolo svolto e le conseguenti competenze richieste al Segretario comunale implicano la necessità di una formazione specifica incentrata, al contempo, su solide fondamenta giuridiche e significative capacità manageriali, su elementi esperienziali e sull'apertura a nuovi orizzonti operativi, che Guida Normativa ha da sempre unito e sviluppato in linea con il pensiero del suo Fondatore Fiorenzo Narducci, Segretario generale emerito.

I quattro volumi settoriali (Ordinamento istituzionale, Servizi finanziari e servizi pubblici locali, Servizi alla persona, Servizi al territorio) che compongono la Guida Normativa nell'Edizione Speciale per la preparazione al corso-concorso, testimoniano sia la completezza della trattazione sia il grado di approfondimento garantito nelle diverse materie ad opera dei più prestigiosi Autori nel campo delle autonomie locali, in grado quindi di fornire un contributo unico per coloro che si accingono a sostenere il concorso.

L'opera illustra le funzioni che complessivamente costituiscono le attribuzioni degli enti locali, e quindi esamina compiutamente, nel dettaglio, le regole giuridiche, gli strumenti finanziari che ne sostengono l'esercizio e l'organizzazione che permette di attuarle, consentendo la conoscenza approfondita di ogni attività che impegnerà il Segretario comunale nel suo ruolo di vertice dell'ente, in modo che i concorrenti possano acquisire una preparazione completa ed efficace.

Questa Edizione Speciale predisposta appositamente per chi si accinge a sostenere il corso-concorso per ricoprire il prestigioso ruolo di Segretario comunale, confidando che, con l'apporto fornito, i concorrenti potranno affrontare adeguatamente la prova selettiva ed avviarsi a svolgere le funzioni di primario riferimento organizzativo delle istituzioni locali più direttamente chiamate a corrispondere ai bisogni dei cittadini e delle comunità amministrate.

Leggi descrizione
Riccardo Narducci, 2024, Maggioli Editore
115.00 € 109.25 €

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *