Questo articolo è stato letto 0 volte

Bozza sviluppo: carcere a chi entra nei cantieri della Tav

Rischia un anno di carcere e una multa fino a 309 euro chi entrerà nei cantieri della Torino Lione nel comune di Chiomonte e nel cunicolo esplorativo de La Maddalena. Lo prevede una norma nella bozza delle misure per lo sviluppo. Le aree, per consentire il rispetto dei tempi, saranno considerate di “interesse strategico nazionale”.

Stretta in arrivo sulle polizze Rc auto fantasma. La polizia Stradale potrà effettuare controlli incrociati tra i dati delle assicurazioni e quelli rilevati dai propri dispositivi per accertare velocemente l’evasione dell’obbligo assicurativo. Viene poi abolito il Pra, attribuendo i dati all’archivio nazionale dei veicoli.

Calo delle bollette elettriche e del gas, attraverso un check up delle remunerazioni alle forniture di energia ai consumatori domestiche e alle imprese. Lo prevede una delle misure contenute nell’ultima bozza all’esame tecnico per l’emendamento alla legge di stabilità. L’Autorità per l’energia avrà il compito di effettuare la verifica.

Arriva una decontribuzione per i primi tre anni di contratto di apprendistato dei giovani che lavorano in piccole imprese. La misura sarà finanziata con l’aumento di un punto dell’aliquota contributiva dei lavoratori iscritti alla “gestione separata” (come i co.co.co).

L‘incentivo fiscale per gli interventi edilizi di efficienza energetica – dalle nuove caldaie agli infissi, fino ai pannelli solari – sarà prorogato per altri 3 anni, fino a tutto il 2014. La norma è nell’ultima bozza delle misure per lo sviluppo che potrebbero confluire nell’emendamento alla Legge di Stabilità.

Immobili militari potranno diventare d’uso civile: in pratica caserme potranno diventare case. È quanto prevede una delle misure contenute nell’ultima bozza del provvedimento sullo sviluppo all’esame dei tecnici per valutare l’introduzione nell’emendamento alla legge di Stabilità. La Difesa – prevede la norma – potrà indire conferenze di servizi con comuni, province e regioni per ottimizzare il valore degli immobili militari, trasformando la destinazione d’uso da militare a civile, con conseguente variante urbanistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *