Questo articolo è stato letto 23 volte

Bonus maternità, il Tribunale di Milano contro l’INPS

Fonte: La Repubblica

Il bonus mamma, l’assegno alla nascita una tantum da 800 euro staccato dall’INPS, non può discriminare le donne straniere prive di un permesso di soggiorno di lungo periodo. Che sono attualmente escluse dalla assegnazione del premio, per come è stata determinata dall’Istituto stesso via circolare. E’ il Tribunale di Milano ad assegnare un punto alle associazioni che si battono per i diritti civili – ASGI, APN e Fondazione Piccini – che bissa a distanza di poche ore una simile vittoria al Tribunale di Bergamo.
L’Asgi sintetizza la sentenza del Tribunale meneghino, secondo il quale la legge che ha istituito il bonus non conferiva all’Inps alcun potere di restringere il numero di beneficiari, escludendo le mamme straniere prive di permesso di soggiorno di lungo periodo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *