Questo articolo è stato letto 1 volte

Bilancio Ue: accordo 2017, Italia astenuta

Fonte: Ansa.it

E’ stato trovato un accordo tra Parlamento, Consiglio e Commissione Ue sul bilancio per il 2017. Ma l’Italia si è astenuta sulla proposta di compromesso finale. Questo prevede 157,9 mld in impegni e 134,5 mld in pagamenti, pari rispettivamente a un aumento dell’1,7% e a una riduzione dell’1,6% rispetto al 2016.

Le risorse a favore di migranti e giovani e crescita verranno aumentate rispetto all’anno in corso: 5,91 mld in termini di impegni saranno disponibili per affrontare la crisi dei rifugiati e la sicurezza (+11,3%), mentre per crescita e occupazione saranno 21,3 mld (+12%). In particolare, i fondi a favore del programma Eramus aumenteranno del 19% a 2,1 mld, e l’Efsi, il fondo del Piano Juncker, avrà impegni pari 2,7 mld, (+25%). Per i giovani ci saranno anche 500 mln per la Youth Employment initiative. L’Italia si è astenuta nella votazione: è la prima volta che il nostro paese non vota a favore del bilancio comunitario annuale.

E’ la prima volta che l’Italia non vota a favore del bilancio comunitario annuale. La proposta di compromesso finale presentata dalla Presidenza slovacca ed accettata dal Parlamento europeo ha recepito le richieste italiane…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *