Questo articolo è stato letto 82 volte

Autorizzazione paesaggistica: le novità in arrivo nella bozza di decreto

Forniamo in allegato la bozza relativa al Decreto recante il regolamento relativo all’individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata. Si tratta del testo previsto dall’articolo 12 del cosiddetto Decreto Art Bonus (d.l. 31 maggio 2014, n. 83) il quale stabiliva un termine di 6 mesi (poi disatteso) per una puntuale individuazione (mediante regolamento attuativo) degli interventi non soggetti ad autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata.

All’articolo 7 del decreto si stabilisce che “oltre agli interventi di lieve entità indicati nell’elenco contenuto nell’allegato B” sono soggette a procedimento semplificato di autorizzazione paesaggistica anche “le istanze di rinnovo di autorizzazioni paesaggistiche, scadute da più di un anno e relative a interventi in tutto o in parte eseguiti, a condizione che il progetto risulti conforme a quanto in precedenza autorizzato e alle specifiche prescrizioni di tutela eventualmente sopravvenute”.

Se invece, con l’istanza di rinnovo si presentano anche delle varianti al progetto originario “di non lieve entità”, l’iter autorizzatorio da seguire rimane quello ordinario.

La bozza consta di 20 articoli, 4 allegarti ed una relazione illustrativa.

>> SCARICA LA BOZZA DELLO SCHEMA DI DECRETO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *