Questo articolo è stato letto 24 volte

Amianto: prorogato al 30 aprile 2017 il bando sugli edifici pubblici

Amianto

Attraverso decreto direttoriale n. 110/STA del 21 marzo 2017 è stato prorogato fino al 30 aprile 2017 il termine per la presentazione delle domande di ammissione al fondo per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica mediante rimozione e smaltimento dell’amianto e dei manufatti in cemento-amianto su edifici e strutture pubbliche relativo all’annualità 2016.
Oggetto dell’intervento potranno essere esclusivamente edifici e strutture pubbliche. Ciascun ente potrà presentare una sola richiesta di finanziamento per la progettazione di un singolo intervento ma l’intervento potrà riguardare anche più edifici o unità locali, sempre nel rispetto del limite complessivo di 15.000 euro.
Le richieste di finanziamento dovranno essere necessariamente essere correlate da una relazione tecnica asseverata da professionista abilitato.

Il finanziamento sarà liquidato nelle seguenti modalità:
– il 30% della somma ammessa a finanziamento al momento dell’ammissione;
– il 40% della somma ammessa a finanziamento al momento dell’approvazione del progetto definitivo;
– il 30% della somma ammessa a finanziamento momento della rendicontazione finale delle spese sostenute per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi, nelle modalità previste dal bando su base annuale.

Come riportato dal portale dell’ANCI, le domande, conformi ai criteri indicati dal bando approvato con decreto n.1/STA del 10 gennaio 2017, potranno essere presentate da parte delle pubbliche amministrazioni interessate tramite l’applicativo relativo a questo sito.

Leggi anche l’articolo Bonifica amianto edifici pubblici: come fare domanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *