Alla votazione per la sostituzione di un consigliere di minoranza nell’Unione di Comuni partecipa anche la maggioranza

Una recente sentenza del Consiglio di Stato si pronuncia per la prima volta dopo la Riforma Delrio sul tema delle modalità di votazione per la sostituzione di consiglieri nelle Unioni

7 Marzo 2018
Scarica PDF Stampa
Modifica zoom
100%
di AMEDEO SCARSELLA

Con un’interessante sentenza il Consiglio di Stato (27 febbraio 2018, n. 1180) si esprime in merito ai consiglieri che debbono partecipare alla votazione per la sostituzione di un consigliere di minoranza da eleggere nel consiglio dell’Unione di Comuni. Il problema è conosciuto da tempo, in quanto si è presentato in diverse occasioni per la sostituzione dei rappresentanti dell’ente in seno alle Comunità montane.
In tali casi, la questione giuridica concerne la possibilità di partecipare all’elezione per i soli componenti della minoranza oppure se, fermo restando la necessità che l’eletto appartenga alla minoranza consiliare, al voto debbano partecipare tutti i consiglieri.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO QUI.

Redazione

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento