Questo articolo è stato letto 15 volte

Accesso civico per la pubblicazione di atti inerenti alla pianificazione urbanistica del comune. Quali rimedi se il comune non esegue la sentenza di condanna?

La vicenda
Anche a seguito di sentenza di condanna alla pubblicazione, ex art. 39 d.lgs. 33/2013, di atti e documenti inerenti alla pianificazione urbanistica, richiesti con istanze di accesso civico, il Comune rimane inadempiente. Il soggetto interessato adisce nuovamente il giudice amministrativo per l’esecuzione delle sentenza rimasta inadempiuta.

La pronuncia del TAR
Il TAR di Bari, con la sentenza n. 463 del 2016, accoglie il ricorso, ordinando al comune di provvedere alla pubblicazione sul proprio sito istituzionale degli atti, entro il termine di giorni 60 dalla notificazione o comunicazione della decisione e nominando commissario ad acta, per il caso di inadempienza ulteriore, il dirigente del Settore Urbanistica e Assetto del Territorio della provincia, con facoltà di delega, perché provveda, entro ulteriori 60 (sessanta) giorni, a dare esecuzione al giudicato. Secondo il TAR, la sentenza di condanna alla pubblicazione ex art. 39 d.lgs. 33/2013, di atti e documenti “è suscettibile di ottemperanza innanzi al g.a., risultando osservate le formalità procedurali ed in assenza di validi motivi ostativi all’adempimento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *