Accesso al pensionamento anticipato per i lavoratori precoci

Il Consiglio di Stato ha reso un rilevante  parere (adunanza della Commissione speciale), 28 aprile 2017, n. 961 in merito allo schema di regolamento, adottato ai sensi dell’art. 1, commi 199 a 205, l. 11 dicembre 2016, n. 232, in materia di accesso al pensionamento anticipato per i lavoratori c.d. precoci, mediante la riduzione del requisito contributivo.
Il parere ha individuato modalità, anche procedurali, in grado di assicurare l’immediata operatività di tali misure e il rispetto del termine di legge del 1° maggio 2017, a tutela dei diritti dei destinatari. Si è cercato di semplificare l’accesso ai benefici, limitando gli adempimenti formali a quelli effettivamente necessari.

A tal fine, in materia di pensionamento anticipato, si è cercato di semplificare l’accesso ai benefici, dispensando i richiedenti dall’adempimento di oneri formali non strettamente giustificati e dall’osservanza di termini troppo gravosi, senza per questo trascurare la necessità che sia assicurato un controllo serio sull’effettivo possesso dei requisiti e realizzato, più in generale, il costante monitoraggio delle domande per verificare il corretto ed  effettivo utilizzo delle risorse di bilancio stanziate.

>> CONSULTA IL PARERE del CONSIGLIO DI STATO 28 APRILE 2017, n. 961.

[libprof code=”4″ mode=”inline”]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.