Questo articolo è stato letto 48 volte

Accessibilità digitale dei servizi pubblici: le linee guida

L’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale) ha pubblicato la circolare 7 luglio 2017, n. 3 (recante “Raccomandazioni e precisazioni sull’accessibilità digitale dei servizi pubblici erogati a sportello dalla Pubblica Amministrazione, in sintonia con i requisiti dei servizi online e dei servizi interni”) mediante la quale ricorda che l’accessibilità deve essere garantita anche per i servizi a sportello e non solo per i quelli interni e online: dovranno essere attivati “accomodamenti ragionevoli” tecnico-organizzativi in linea con la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità.

Accessibilità digitale: la circolare AgID

La circolare targata AgID contiene le istruzioni volte ad agevolare l’accesso alle persone con disabilità ai servizi degli sportelli pubblici. Le linee guida in essa contenute sollecitano gli uffici pubblici a rispettare i principi di accessibilità digitale soprattutto nei confronti di cittadini che si trovano in una condizione di limitazione funzionale (anche temporanea) e che abbiano necessità di accedere alle informazioni e di fruire dei servizi pubblici indipendentemente dalla modalità di erogazione a sportello e/o digitale.
La circolare infatti distingue tre tipologie di servizi:
– a sportello erogati da dipendenti attraverso l’utilizzo di tecnologie Ict, nei casi in cui gli utenti vi accedano fisicamente;
– online erogati agli utenti attraverso tecnologie Ict;
– servizi interni di supporto ai servizi suddetti.

>> CONSULTA LA CIRCOLARE AGID 7 LUGLIO 2017, n. 3.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *